Molti disturbi come cefalea, lombosciatalgia, cervicalgia, sindromi vertiginose possono derivare da disturbi dell’occlusione e dell’articolazione temporomandibolare (ATM) e della deglutizione.
Ogni disturbo dell’ATM può determinare deficit a livelo posturale e viceversa.
Una corretta diagnostica osteopatica e posturologica permette di stabilire se ci troviamo di fronte ad una priorità occlusale per cui di pertinenza odontoiatrica o a da una causa esterna all’occlusione per cui di pertinenza osteopatica.

Possono influire sulla postura e sulla masticazione:

  • Malocclusione
  • Mancanza di denti
  • Protesi, otturazioni, implantologia, ortodonzia non congrue
  • Traumi cranici
  • Alterazioni dell’ATM
  • Deglutizione scorretta
  • Collaborazione con: Odontoiatri, Ortodontisti, Implantologi, Parodontologi, Chirurghi Maxillo-Facciali per eliminare tutte le interferenze posturali, strutturali, cranio-sacrali che ostacolano il trattamento odontoiatrico.

Per tutti i disturbi descritti dell’apparato stomatognatico:

  • Click e rumori dell’ATM
  • Eliminazione delle interferenze Neuromuscolari posturali che possono ritardare o inficiare il trattamento ortodontico.

Il paziente prima di essere preso in cura deve essere stato visitato da uno specialista odontoiatra.